Non solo treni per la libertà. Processioni, settimane sante e fighe ribelli in Spagna.

coño_insumiso

Lo scorso fine settimana, preludio della settimana santa, suggestive processioni hanno cominciato ad attraversare la Spagna da Siviglia a Madrid, seguendo le orme della Venerable Hermandad del Santisimo Coño Insumiso, la Venerabile Sorellanza della Figa Ribelle che l’8 marzo 2013 aveva inaugurato a Malaga la Procesiòn del Santo Chumino Rebelde, la Processione della Santa Vulva Ribelle.

Così, l’11 aprile scorso,  a Siviglia, una della città dove la settimana santa si distingue per le processioni di confraternite ultracattoliche, la Anarcofradìa del Santisimo Coño Insumiso y el Santo Entierro de los Derechos Sociolaborales, cioè la congrega anarchica della Santissima Figa Ribelle e la Santa Sepoltura dei Diritti Sociali e del Lavoro, ha sfilato portando in trionfo una enorme figa vestita da madonna ed una bara dove giacevano i diritti de@ lavorator@.

cgtcgt2

La Confederazione Generale dei Lavoratori (CGT) ha voluto protestare in questo modo contro la repressione sindacale attuata dalla impresa dei trasporti Damas di Siviglia che avrebbe licenziato alcuni lavoratori perché esigevano il rispetto delle norme di sicurezza e dei diritti di base sul lavoro. In particolare, la Santissima congrega della Figa Ribelle ha manifestato in solidarietà a Loli Martìn, l’unica donna che lavorava nell’azienda, licenziata a seguito di un piano di ristrutturazione aziendale. Loli Martìn ha dichiarato di aver subito, insieme ad altri compagni, una vera e propria persecuzione, tra cui quattro sanzioni disciplinari,  sin dal 2003,  per aver preteso il rispetto degli orari di lavoro. Alle vessazioni per la sua attività da sindacalista Loli Martìn ha aggiunto vessazioni personali e omofobe per il suo dichiarato orientamento sessuale.

Il giorno dopo, A Madrid, diversi collettivi femministi hanno sfilato nel quartiere Lavapiès per la Processione della Santissima Figa di Tutti gli Orgasmi, rivendicando con gioia il diritto della donna a decidere in materia di riproduzione, contro la violenza machista e la legge Gallardòn sull’aborto.

lavapies

12 aprile. Senti la passione della santissima figa ribelle di tutti gli orgasmi

madrid

Queste le processioni che forse hanno avuto maggiore risonanza , ma il Santismo  Coño Insumiso ha trionfato anche altrove

bilbao

Bilbao

bilbao2 13 aprile

Bilbao

murcia

Murcia

extremadura

Extremadura

Dunque, in Spagna, il rifiuto del controllo neofondamentalista e statale sul corpo delle donne e la rivendicazione della libertà di scelta riproduttiva si esprimono diversamente che in Italia, dove pare che il discorso  femminista, almeno quello che va per la maggiore, sia incapace di andare oltre la richiesta, peraltro abbastanza supplice, di piena applicazione di una legge ormai completamente esautorata. Tale ordine discorsivo ha  evidenti limiti per una molteplicità di ragioni: innanzitutto, perché sposta la narrazione femminista su di un piano unicamente legalitario che, oltre ad alimentare la confusione tra legalià e giustizia, trasforma la rivendicazione in una mera difesa della legge. Tale spostamento legalitario comporta un rischio non indifferente, cioè quello di spostare a destra il movimento femminista  che, adottando acriticamente il linguaggio dei difensori della legge, finisce per parlare la stessa lingua dei tutori dell’ordine e della figa e questa corrispondenza espressiva, se non proprio corresponsione di amorosi sensi, può sempre tornare utile al potere quando c’è da disciplinare in nome della legge. Inoltre, fermarsi alla difesa della 194 e ripiegare su quello che Joyce Lussu definiva un discorso intimistico-sessuale, isola il femminismo dalle lotte sociali, lo inchioda su posizioni meramente difensive e confina gli interessi delle donne alle questioni in materia di riproduzione.

La Anarcofradìa di Siviglia, invece, facendo leva sull’espressione estoy hasta el coño (qualcosa come ne ho fin dentro la figa,  corrispondente all’italiano ne ho le palle piene) ha unito  Santisimo Coño Insumiso e Santo Entierro de los Derechos Sociolaborales, coniugando  la lotta per la libertà sessuale e quella per i diritti sul lavoro e facendo della Figa Ribelle, orgogliosamente esibita, il punto di unione di tutte le lotte contro ogni pretesa di controllo, non solo sulla maternità, ma su qualsiasi scelta di  vita.

Queste manifestazioni contro la legge Gallardòn non parlano la lingua dei tutori, ma quella del corpo, anzi, della Figa Ribelle. Parlano gioiosamente di Passione, sottraendo al dominio clericale un termine per risignificarlo con un’accezione che rimanda al piacere. Non c’è autocensura, né del corpo, né del linguaggio e nemmeno della rabbia. A Malaga, l’anno scorso, alla processione del Santo Chumino Rebelde, si sono unite anche donne in età  non  riproduttiva, non solo per urlare alla chiesa cattolica, al foro della famiglia, al movimento pro-life, alla forze di destra e conservatrici che l’aborto è un diritto, ma anche e soprattutto per riappropriarsi di pratiche e discorsi, per cambiarli  e sovvertirli cuando nos de la gana, cioè quando ci pare e piace.

Insomma, non si capisce perché in Italia, quando si scende in piazza per manifestare solidarietà alle spagnole e unire le nostre battaglie alle loro, lo si fa quasi esclusivamente nelle forme composte, educate, decorose e legalitarie dei trenini per la libertà e degli inoffensivi balletti colorati che censurano la Figa, reprimono la rabbia e parlano la lingua dei tutori. In Spagna la protesta contro la legge Gallardòn non passa solo per il treno della libertà, ma anche per le processioni della Figa Ribelle. La nostra Figa, invece, che fine ha fatto?

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: